Marco Pannella è il vero stregone d’Italia

Grazie Marco!
Mai gli Italiani potranno appena capire quanto tu hai dato a loro. magari tra duecento anni verrai ricordato e finalmente compreso dalle pecore di questo popolo sbandato.
Ma cosa importa? Tu sei sempre stato te stesso con un gusto raro della vita!
E così ci hai fregati tutti: ora tocca a noi a darci da fare!
Gian Berra
pannella è il vero stregone d'Italia

Annunci

google sites ci salva dall’oblio

Come ringraziare tanta grazia? Da oggi ho scoperto la via di fuga verso l’immortalità. Ho scoperto GOOGLE SITES. Così ho rifatto un mio vecchio sito “gianberra” che era sparito. Il nuovo indirizzo è http://sites.google.com/site/gianberrasite/and the other:

http://sites.google.com/site/veniceworldart/

and…

https://sites.google.com/site/segusinosite/

https://sites.google.com/site/pederobbasite/

Che pacchia per chi ama la vita è il mondo!

Con Google l’etrnità è alla portata di mano come una piuma portata dal vento.

Chi ha perso la testa a PEDEROBBA e Covolo di Piave? Dove è l’osteria da Rafael?

 libro di Gian berra per ricordare l0osteria da Rafael a Pederobba Osteria da Rafael a Pederobba. Se la cerchi non la trovi più  Vuoi leggere la storia di un disastro ambientale, culturale, indecente e folle? Cerca sui link che seguono. Nessun abitante del mondo farebbe una tale scelta scellerata: distruggere un ricordo che è una radice sana di un popolo come quello veneto? Eppure è accaduto e nessuno lo ha notato. La follia dell’ignoranza e della mancanza di cultura ha dato i suoi frutti a Pederobba. Veneto, Italia, Italy

http://justpaste.it/pederobba

https://sites.google.com/site/pederobbasite/

Osteria da rafael a Pederobba       Una volta c’era una vecchia osteria a Pederobba…..Era un piccolo tesoro che raccoglieva i ricordi e la vita della gente di Pederobba….Osteria da Rafael kaputt-
     Pederobba, osteria da Rafael, sembra che qualcosa la stia per cancellare da Pederobba.
      Nuda, abbandonata, esclusa dalla umanità, l’osteria da Rafael a Covolo di Piave sembra ormai dimenticata.
       Ecco che la distruzione inizia: kaputt per una radice veneta a Pederobba.
    Ultimi fuochi per la cultura veneta a pederobba.
       La catastrofe storica per la gente veneta a Pederobba, Covolo di Piave – Treviso
Distrutta per sempre la vecchia osteria da Rafal in via Barche a Pederobba ( Covolo di Piave). Un altro kaputt per le radic antiche della gente del Veneto.
La gente guarda stupita e non dice nulla: timida e paurosa, indolente e ignorante del fatto che le stanno rubando la sua anima.

Pederobba – Osteria Da Rafael – Gian Berra – 2010 http://www.scribd.com/embeds/28802052/content?start_page=1&view_mode=list&access_key=key-1qcnxyzwq6goox37bdo9

libro di Gian berra per ricordare l0osteria da Rafael a Pederobba
     Pederobba, Covolo di Piave, 1988. Incontro di pittori della associazione culturale LA CRIOLA  al campo in via Guizzetta: Un ricordo di tanti anni dedicati da Gian Berra alla creatività.

Gian Berra 2012.

 Attenzione, fare attenzione…

Ecco il link altamente segreto:

http://digilander.libero.it/gian.berra2

Buonissimo il formaggino che vendono al LIDL, tanti gusti adatti all’Artista. Ma mi sembra che i prezzi siano aumentati. però il mio sito riferito alla marca
di “gianberra” è sempre gratis:
Intanto i formaggini speziati del Lidl mi danno una mano a trovarte nuove soluzioni a superare la crisi della caseina di fabbricazione veneta:
Gian Berra 2012

Fine autunno sul “sacro” Piave…

Che bello, il Pive risplende di colori e sembra dirci: Ci sono!
Ma è una speranza vana. Le persone serie sono tutte occupate a fare cose serie. L’arte è un acessorio che non si mangia. Però penso che anche la partita di calcio non si mangia, e neppure scaldarsi di rabbia per un partito politico o per un giornale…eppure l’ignoranza è tale che strare tra le scimmie è più piacevole di divertirsi tra umani. E’ per questo che i galli del pollaio Italia si ingrassano. Un pollaio è sempre un pollaio.
Buon anno a tutti i polli. Ma anche a quelli che hanno saltato la rete.
 Gian Berra

Eccoci ad un altro fine anno! Altri duecento in arrivo? Asolo se ne frega.

Finalmente un anno di energie sprecate se ne va. Il popolo del tormentone Italia sospira e ansima per dimenticare le beghe politiche e gli inganni della stampa. C’è la libertà di non ascoltare che sppreca enormi quantità di energia per …risparmiare energia…
Altri duecento anni ancora e i libri sacri saranno dichiarati fuorilegge e la Natura forse si accorgerà che qualcuno si è accorto di lei-
 Tutto serio? No davvero e solo uno sfogo dopo una birra scura.
Gian BerraAsolo a fine autunno, Gian Berra